Progetto Genius Loci

Una co-creazione nella ricerca artistica in relazione al luogo

Dal 1° al 8 settembre 2022

Il lavoro sul tema del Genius Loci è una co-creazione nella ricerca artistica in relazione al luogo.  Ogni partecipante, incluso me stesso, propone e riceve, guida e si fa guidare dagli altri sempre in sintonia con il luogo dove danziamo.


Foresta, mare, chiesa, grotta, parco, casa, museo, giardino…

Ogni luogo è diverso, abitato dal suo proprio «genius loci» o spirito del luogo. 

Alcuni luoghi collegano la terra al mare, altri la terra al cielo, altri ancora sono pieni di luce e di ombre, oppure ci invitano alla sacralità. 


Queste sono solo alcune delle caratteristiche, ne esistono tante altre.

All’inizio un luogo si presenta come una totalità, un insieme di cose concrete con la loro sostanza materiale: forme, testura, profumi, colori … come un’atmosfera ambientale.  Il nostro lavoro ci permetterà di ri-conoscerlo diversamente.


Arrivare

Arrivare in un luogo richiede un tempo di ascolto, di rispetto, per poterne intuire lo spirito e per ricevere ciò che il luogo si lascia rivelare.


Stare

Dopo essere arrivati, saremo pronti a stabilire un dialogo con il luogo stesso. Entrando in relazione con gli elementi scopriremo che la totalità del luogo appare come un mondo strutturato, illuminato dall’analisi degli aspetti di spazio, di storia e di carattere.

Dialogare significa riconoscere che siamo entità diverse.

Dialogare significa essere in ascolto prima di rispondere. 

Dopo aver stabilito un dialogo, proveremo, tramite il movimento, a dargli forma attraverso la voce e con altre espressioni artistiche, esprimendo le nostre impressioni. 


Partire

Dopo aver ricevuto tanto dal luogo, saremo noi ad aggiungere e a restituire, tramite una presentazione del nostro lavoro alla comunità (amici, persone che abitano il luogo, parenti, passanti …).

Potremo allora salutare il luogo prima della partenza, ringraziandolo ed esprimendo la nostra gratitudine.


Testimonianze

" Il Genius Loci è per me una pratica che aiuta a ritrovare la profonda connessione con il senso della mia, della nostra umanità.

È allo stesso tempo ascolto e dialogo, con i profumi e gli odori, con i suoni e i silenzi, i colori e la natura, con la materia e le sue forme, con le genti che vi abitano e con gli altri esploratori che partecipano a questo viaggio. E giorno dopo giorno, danzando, cantando, camminando, leggendo, sostando e molto altro, partecipo alla scoperta di un nuovo e antico senso di appartenenza al mondo, a partire da ciò che si rivela in quel luogo". Giusi


“Il Genius Loci è ritrovarmi, sperimentare, onorare la Vita nelle sue infinite forme. 

È riconoscere che ciò che è dentro non è poi così diverso con ciò che è fuori da me. 

È riconnettermi con le mie radici, nel contattare il Luogo e la sua storia, e testimoniare questa connessione profonda nella Danza e nella Presenza”.  Valeria 



Informazioni pratiche:

Date: dal 1° al 8 settembre 2022

Dove: Ostuni, Contrada Tabarini/Sessana Piccola 

Alloggio: possibilità di alloggio sul posto nei limiti della disponibilità al costo di €40 a persona per notta.